NBA – Malone non ha dubbi: “Michael Jordan è il GOAT, LeBron James non ha la sua stessa mentalità”

Coach Mike Malone interviene sulla questione GOAT: l'allenatore dei Nuggets spiega perchè Michael Jordan è migliore di LeBron James

Se c’è una cosa che anche il Coronavirus non può fermare quella è la discussione su chi sia il GOAT dell’NBA, ovvero il miglior giocatore della storia del basket americano. Esistono due fazioni, spalleggiate da fan, addetti ai lavori e giocatori stessi: la prima propende per Michael Jordan, la seconda per LeBron James.

Coach Mike Malone, che in passato ha allenato LeBron, ha espresso il suo parere sulla vicenda, dando il suo voto però a Michael Jordan. L’alleantore dei Nuggets, intervistato da USA Today, ha spiegato: “c’è sempre la discussione in corso su chi sia ‘The GOAT’. Michael ovviamente è in cima alla lista, è il più grande di tutti i tempi. Non ci sono molti Michael Jordan là fuori. Ho allenato LeBron James per cinque anni e ho un ottimo rapporto con lui. LeBron non aveva la stessa mentalità o lo stesso killer instict che Michael Jordan aveva quando giocava. Ma anche LeBron James è probabilmente il più grande di tutti i tempi. Michael Jordan non è stato solo un grande giocatore. Per vincere una partita, avrebbe strappato il cuore dal petto. Un giocatore con questo mood non lo vedi molto spesso. Aveva quella mentalità assassina e la portava in ogni singola partita. Ecco perché tutti questi anni dopo, è il più grande di tutti i tempi“.