NBA – Draymond Green attacca Kevin Durant: “doveva dirlo chiaramente che voleva andar via”

Draymon Green rifila una stoccata a Kevin Durant in merito all'addio ai Golden State Warriors nel corso della scorsa free agency

A Draymond Green non è mai andato giù il comportamento avuto da Kevin Durant nell’ultima stagione ai Golden State Warriors. KD, in scadenza di contratto, non ha mai espresso chiaramente la propria volontà in merito al suo futuro e i continui rumor sul suo possibile addio hanno destabilizzato lo spogliatoio.

Draymon Green a Uninterrupted ha dichiarato: “il messaggio di Steve Kerr a inizio stagione è stato: ‘godiamoci la stagione, perché potrebbe essere l’ultima di questo gruppo’. Solo che, così facendo, si è creato un enorme problema. A mio avviso Kevin Durant si sarebbe dovuto fare avanti e dire: ‘hey, con quest’anno è finita’, oppure ‘non è finita’, ma non puoi lasciare l’elefante in mezzo alla stanza per tutta una stagione“.

Anche Klay Thompson era in scadenza ma: “Klay era sempre stato chiaro: ‘voglio essere un Warrior a vita, voglio giocare con il gruppo che ha costruito tutto questo’. Per me era lo stesso. Ma per Kevin non lo era, perché lui continuava a ripetere che non sapeva cosa avrebbe fatto l’anno successivo. Inoltre, non parlava tanto con i giornalisti, per cui il peso del suo silenzio ricadeva sempre sulle spalle mie e di Klay, che eravamo più disponibili: non c’era giorno in cui un giornalista non veniva da Klay o da me a chiederci: ‘quindi? Cosa succederà a fine anno?“.