Politano
Francesco Pecoraro/Getty Images

Pochi mesi di Napoli, prima dello stop per l’emergenza Coronavirus. Matteo Politano non ha potuto comprendere ancora appieno il calore dell’ambiente azzurro, essendoci arrivato nel corso del mercato invernale dall’Inter.

Politano
Francesco Pecoraro/Getty Images

Il periodo di adattamento sembra ormai esser stato superato, l’esterno italiano è pronto per rimettersi agli ordini di Gattuso, ma bisognerà aspettare il via libera del Governo: “i tifosi azzurri sono molto calorosi ed è bello essere un giocatore del Napoli. Non vedo l’ora segnare il primo gol con questa maglia, poi a livello collettivo, invece, l’obiettivo è vincere più partite possibili per arrivare in Europa, dobbiamo dare il massimo per centrare questo traguardo. Conte e Gattuso? Non ci sono tantissime differenze, sono due allenatori che mettono l’anima nel loro lavoro, ma sono diversi nei moduli che adottano e negli allenamenti. Conte magari va per le lunghe sul campo, Gattuso meno ma fa lavorare con grande intensità“.

Politano
Marco Luzzani/Getty Images

Politano poi ha proseguito, parlando dei compagni e anche dell’obiettivo Europeo: “la nostra rosa è spettacolare, Mertens è fortissimo, lo vedevo da fuori, ma da vicino è diverso, lo stesso discorso vale per Zielinski, Insigne e tanti altri, ci sono tanti giocatori veramente forti in questa squadra. La Nazionale? E’ un mio obiettivo, gli Europei sono stati rinviati al 2021 e avrò un anno di tempo per convincere Mancini, per dimostrargli che sono pronto“.