MotoGp, Ezpeleta avverte i piloti: “dovranno ridursi gli stipendi. Cancellare la stagione? Ci pensiamo, ma…”

Il Ceo della Dorna ha invitato i piloti a ridursi gli stipendi, considerando la crisi economica che sta investendo il circus della MotoGp

La crisi economica che sta colpendo la MotoGp a causa dell’emergenza Coronavirus obbligherà i piloti a rivedere al ribasso i propri stipendi, compresi quelli che hanno già prolungato il proprio accordo in scadenza.

MotoGp
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Lo ha ammesso Carmelo Ezpeleta ai microfoni di Radioestadio del Motor di Onda Cero: “penso che tutti negozieranno verso il basso, non solo quelli che non hanno già rinnovato. I motociclisti possono avere un contratto, ma gli accordi vengono sempre firmati in una situazione normale, in caso di forza maggiore è diverso e penso che non sarà un problema. Tutti capiscono che si guadagna legittimamente quando si fa il proprio lavoro, ma che è un’altra cosa quando si è a casa a vivere una situazione che nessuno vuole affrontare“.

Le Mans
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Il CEO della Dorna ha poi proseguito: “la cancellazione della stagione è solo l’ultima opzione, saremmo degli sciocchi a non contemplarlo, ma è l’ultimo scenario a cui stiamo pensando. Stiamo lavorando per fare le gare da agosto, al vaglio c’è ogni possibilità. Abbiamo pensato di ridurre il numero di persone che possono entrare nel paddock e in questi calcoli includiamo tutte e tre le categorie. Quando tutto questo sarà finito, la gente sarà ansiosa di vedere le gare e dobbiamo dare loro un prodotto che abbia una certa durata“.