Le Mans
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Cancellare la stagione di MotoGp e Superbike è solo l’ultima spiaggia per la Dorna, che ha intenzione di provare in tutti i modi a far disputare il Mondiale 2020. I vertici della società che gestisce il circus hanno diramato oggi un comunicato per tranquillizzare i fan sul fatto che si tenterà il tutto per tutto per scendere in pista, lasciando la cancellazione definitiva solo come soluzione limite. Questo il comunicato della Dorna:

Ezpeleta
Mirco Lazzari gp/Getty Images

‘Dorna resta in contatto continuo con FIM, IRTA, MSMA ed i promotori dei Gran Premi per monitorare da vicino la situazione, mantenendo più aperti possibile i canali di comunicazione e sostegno attraverso ogni pilastro del nostro sport. Lo scopo di ogni parte coinvolta è di correre nuovamente non appena le condizioni saranno sicure e lo permetteranno. Il nostro obiettivo principale è sempre stato e rimarrà quello di provare a disputare la stagione 2020 con il maggior numero di Gran Premi possibile, chiudendo il calendario entro la fine dell’anno. Tuttavia, agiremo in linea con i consigli di sicurezza provenienti dai governi e dalle autorità preposte alla salute. Se la pandemia continuasse a mettere a dura prova le nostre vite e lo sport per un tempo maggiore rispetto a quanto noi possiamo anticipare, e le restrizioni di viaggio dovessero restare in vigore, Dorna Sports discuterebbe con la FIM, IRTA e con MSMA la cancellazione della stagione 2020 come ultima spiaggia. Il nostro obiettivo numero uno per il Mondiale Superbike è allo stesso modo quello di disputare la stagione 2020 con il maggior numero di round possibile, una volta che ci siano le condizioni di sicurezza che ci permettono di farlo. La priorità di tutte le parti coinvolte è di correre in modo sicuro e dare ai nostri fan quello che più amano: le gare’.