jorge lorenzo valentino rossi maverick vinales
(Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Durante l’emergenza coronavirus tantissimi sono gli argomenti che i campioni dello sport trattano nelle loro dirette social e nelle interviste. In questi giorni, Jorge Lorenzo è tornato a parlare, ad esempio, del sorpasso di Valentino Rossi nel Gp di Catalogna del 2009, un momento indimenticabile, focalizzandosi sui suoi errori ma anche sulle qualità del suo rivale che gli hanno permesso di effettuare quella manovra:

Una parte di me non si aspettava quella manovra, ma un’altra parte devo ammettere di sì. In quel momento ero un po’ troppo concentrato a chiudere la porta, e ho cambiato la linea che ho tenuto per tutta la gara e lui ne ha subito approfittato. Due anni prima, nel 2007, aveva fatto la stessa cosa con Stoner e sapeva di poterlo rifare. E così io ho perso la vittoria. All’epoca avevo 22 anni, non avevo l’esperienza che ho ora e Valentino aveva già 30 anni circa e molta esperienza. Diciamo che è sempre stato più forte di me in frenata, frena più tardi in circostanze normali. Io ho imparato solo quando sono andato in Ducati, ma in quel periodo in Yamaha staccava meglio di me e ne ha approfittato. Io ero più forte in curva“, queste le parole del maiorchino a BT Sport.