Inter, Lukaku bacchettato dopo lo scivolone social: il belga però potrebbe evitare la multa del club

L'attaccante belga si è scusato dopo le sue frasi espresse nel corso di una diretta Instagram, l'Inter ha capito la buona fede del proprio giocatore

L’Inter avrebbe fatto volentieri a meno in questo periodo del clamore mediatico generato dalle parole di Romelu Lukaku che, in una diretta Instagram con la moglie di Mertens, si è lasciato andare ad un racconto più che ‘fantasioso’.

Romelu Lukaku
Foto Getty / Emilio Andreoli

Parlando dei propri compagni di squadra, l’attaccante ex Manchester ha rivelato: “abbiamo avuto una settimana libera a dicembre. Siamo tornati e giuro che 23 giocatori su 25 erano malati. Non è uno scherzo. In quel periodo non siamo stati testati per il virus, quindi non sapremo mai certezza se si sia trattato di quello“. Parole che hanno irritato e non poco l’Inter, subito intervenuta per bacchettare Lukaku e fargli comprendere la leggerezza del suo gesto.

Lukaku e Lautaro
Francesco Pecoraro/Getty Images

Il belga ha immediatamente capito la gravità delle sue parole, ammettendo la sua assoluta buona fede nel compiere quell’errore. Scuse che la società ha accettato di buon grado conoscendo il carattere del proprio giocatore, che la prossima volta ci penserà due volte prima di soffermarsi su temi abbastanza delicati. Niente multa dunque per Lukaku, solo una tirata d’orecchie che sicuramente gli servirà per il futuro.