helmut marko
Alexander Hassenstein/Getty Images

Negli ultimi giorni si è parlato a lungo delle dure dichiarazioni di Helmut Marko riguardanti l’emergenza coronavirus. Il consulente della Red Bull, dopo aver sottovalutato un po’ troppo la situazione ha affermato che avrebbe voluto un camp per i piloti del team in modo tale da farli contagiare.

helmut marko
Mark Thompson/Getty Images

Non è tardata ad arrivare la rettifica di Marko: “chiaramente non è vero, non voglio far infettare i miei piloti. È emersa questa cosa in maniera errata dall’intervista a causa dei tagli che hanno apportato al montaggio. Dovete sapere che in Austria siamo sommersi dalle notizie sul Coronavirus da tv, radio e giornali. Ma di una cosa dovete star tranquilli, di certo non voglio deliberatamente mandare i miei figli in guerra!“, queste le parole del consulente Red Bull a f1-insider.