federica pellegrini
Quinn Rooney/Getty Images

Federica Pellegrini non ci sta ed in questo momento caratterizzato dal Coronavirus chiede maggior visibilità per gli sport sinora meno ‘chiacchierati’ rispetto al calcio. Si parla solo di calcio a detta della Pellegrini, la quale ha voluto porre l’accento anche su altre problematiche legate al suo nuoto.

Devo dire che quando si parla di far riprendere lo sport sento parlare solo di calcio, e mi dispiace. Senza nulla togliere al calcio, esistono anche gli altri sport e sono importanti. È logico, il calcio porta tanti soldi, ma mi sarebbe piaciuto sentir parlare anche di altri sport, nei telegiornali”. Queste le parole della campionessa azzurra ai microfoni di Tutti convocati, trasmissione di Radio 24. In merito alla sua condizione fisica ed agli allenamenti in vista delle prossime gare ha aggiunto: “Aspettiamo di uscire da questa quarantena e ci rimettiamo sotto ad allenarci. A stare fermi così tanto si perde tantissimo lavoro, speriamo che per almeno per gli atleti professionisti si possa ricominciare dopo il 3 maggio. Rispetto alla salute è logico che tutto il resto venga accantonato, ma lo sport deve essere considerato come una di quelle attività che deve aprire prima, almeno per gli atleti di interesse nazionale. Per noi nuotatori cambia tanto a livello di sensibilità e già cambia tanto quando stiamo fermi sabato e domenica”.