Wolff
Charles Coates/Getty Images

Il contratto di Toto Wolff con la Mercedes scadrà al termine di questa stagione, ma l’intenzione del team principal austriaco è quella di rimanere a Brackley.

Wolff e Hamilton
Dan Istitene/Getty Images

Lo ha sottolineato lui stesso al quotidiano Osterreich, smontando le voci che vorrebbero un suo addio alla squadra campione del mondo: “sono e rimarrò a capo di Mercedes Motorsport per quanto concerne il team di F1, nulla cambierà nel breve periodo. In tutto ciò che ho letto è sempre stato aggiunta un’ipotesi e alla fine ci sono ricostruzioni con almeno tre elementi in più rispetto ai fatti. Il mio contratto con la Mercedes scade nel 2020 e siamo in buone trattative per valutare come continuare insieme. Questo aspetto, però, è stato messo in secondo piano dall’emergenza legata al Coronavirus, in questo momento dobbiamo occuparci degli uomini della nostra azienda. Sono in ottimi rapporti con Lawrence Stroll, anche perché la Racing Point è un nostro cliente, ma non farò un investimento strategico in Aston Martin“.

Lewis Hamilton
Clive Mason/Getty Images

Wolff poi ha rivelato di esser rimasto sorpreso dal comportamento di qualcuno in casa Mercedes: “sono in Mercedes da otto anni, adoro questo sport e questo team. Comunque, sono stato sorpreso dei cambiamenti che si sono verificati durante l’inverno e dal comportamento di alcune persone. Anche questo ha a che fare sulla mia decisione di cosa fare dal 2020 in poi, ma come ho detto sarò ancora a capo della Mercedes in F1 e nulla cambierà nel breve termine. Il rinnovo di Hamilton? Il nostro rapporto è più stretto che mai e parliamo del futuro ogni giorno. Tutto lascia presagire che proseguiremo sulla falsariga di quanto fatto finora“.