Vettel e Leclerc
Charles Coates/Getty Images

Il dualismo in casa Ferrari è forte, il confronto tra Vettel e Leclerc ha iniziato ad essere serrato già dalla scorsa stagione e, in quella attuale, sarebbe stato ancora più duro se solo non fosse intervenuto il Coronavirus.

Vettel Binotto Leclerc
Foto Getty / Mark Thompson

Sul rapporto tra i due si è soffermato Bernie Ecclestone, interrogato dalla rivista Autocar: “continuo a ritenere Sebastian Vettel uno dei migliori piloti in Formula 1, anche se nella passata stagione ha sofferto un po’. Il motivo può essere proprio il modo in cui è stato trattato nella squadra. Era una specie di numero uno nel team, ma all’improvviso il ragazzo arrivato quasi dal nulla, di cui quasi nessuno aveva sentito parlare, arriva e si esalta, e ora tutti si sono innamorati di lui alla Ferrari. Sono molto vicino a Seb, ma anche se non parliamo mai di queste cose io ci rifletto, e penso che ha sentito un po’ di bruciore al posteriore”.

hamilton vettel leclerc
Will Taylor-Medhurst/Getty Images

Ecclestone poi ha proseguito: “Vettel, Hamilton e Verstappen sono i migliori, ma è fondamentale il supporto che ricevono all’interno della squadra. Lewis ha la massima considerazione in Mercedes, non c’è nulla che manchi dietro a lui, ma un eventuale passaggio in Ferrari gli farebbe perdere molto di tutto questo, soprattutto se Leclerc dovesse continuare a crescere. Se tutti si innamorano di Charles, Lewis non sopravviverebbe”.