Mattia Binotto
Foto Getty / Dan Istitene

La stagione di Formula 1 non si sa bene quando inizierà, Liberty Media sta studiando le varie ipotesi per capire quando far partire il Mondiale 2020, al momento bloccato a causa del Coronavirus.

Carey
Quinn Rooney/Getty Images

Quante gare resteranno in calendario non è dato saperlo al momento, ma i team sono pronti a tutto per recuperarne il più possibile. Intervenuto a Sky Sports UK, Mattia Binotto si è detto disponibile a qualsiasi tipo di format per far disputare il maggior numero di Gran Premi: “sappiamo dal regolamento sportivo che servono almeno otto Gran Premi per dare validità al Mondiale, ma si sta ovviamente lavorando per cercare di averne quante più possibili. Penso che, da parte nostra, sarà importante avere molta flessibilità. Sono abbastanza sicuro che Chase Carey e i team saranno in grado di mettere insieme il miglior campionato possibile. Siamo pronti a tutto ciò che si riterrà necessario, dai weekend di gare brevi alle gare doppie. È importante essere flessibili e assicurarci di trovare una buona soluzione, soprattutto per gli appassionati”.

gp austria f1
Mark Thompson/Getty Images

Binotto poi ha proseguito: “penso che sia molto complesso dire quando sarà la prima gara. Nessuno lo può sapere al momento. Liberty Media e la FIA stanno cercando di organizzare la stagione nel miglior modo possibile, sperando di poter iniziare a inizio luglio, ma ora come ora non possiamo dare alcuna conferma. Credo che entro la fine di maggio avremo un quadro più chiaro. È nell’interesse di tutti iniziare a correre il prima possibile e fare quante più gare possibili, ma penso che ora sia troppo presto per delineare quello che sarà il prossimo futuro”.