Vettel
Rudy Carezzevoli/Getty Images

La Ferrari, come tutti gli altri team di Formula 1, resta in attesa di capire quando inizierà il Mondiale 2020, al momento fermo a causa dell’emergenza Coronavirus.

Vettel
Charles Coates/Getty Images

La monoposto che verrà messa in pista nella prima gara dell’anno sarà completamente diversa rispetto a quella che avrebbe corso in Australia, caratterizzata da un’aerodinamica modificata e dal motore 065/2. L’unità numero 1, a quanto pare, non debutterà in questa stagione e non verrà nemmeno messa mai in moto, essendo già stata superata dalla seconda unità. Il nuovo sei cilindri dovrebbe avere una testa più ‘calda’, così da sfruttare una pressione maggiore in camera di combustione, garantendo una ventina di cavalli in più. Non resta dunque che attendere la ripresa dei lavori, a quel punto si conoscerà meglio quello che sarà il potenziale della nuova Ferrari.