Charles Coates/Getty Images

Il Gran Premio di Silverstone non è stato ancora slittato, al momento è rimasto fissato in calendario al 19 luglio, ma non è detto che subisca modifiche a causa dell’emergenza Coronavirus.

gp austria f1
Mark Thompson/Getty Images

In attesa di capire come muoversi, l’AD del tracciato Stuart Pringle ha sottolineato a Sky Sports News come sia favorevole a far disputare più gare sulla pista inglese: “quello che posso dire è che lavoriamo ogni giorni a braccetto con la F1. Stiamo cercando in ogni modo di fare qualcosa e di mantenere alto l’interesse del campionato. La maggior parte dei team hanno sede qui, dunque dal punto di vista logistico sarebbe utile per loro che si corressero diverse gare sul nostro tracciato. Abbiamo sistemato le infrastrutture e ogni sera gran parte degli staff potranno andare a casa loro a dormire. Se fosse d’aiuto l’idea, sarei felicissimo di poterla realizzare. Vediamo cosa ci verrà chiesto“.

Carey
Quinn Rooney/Getty Images

Il circuito non è omologato per correre in senso contrario, ma potrebbe essere un’idea per diversificare due Gran Premi: “non è un pensiero stupido, anche se al momento non abbiamo la licenza perché questo possa essere fatto. Ma visto il momento straordinario, penso che anche un certo tipo di decisioni particolari possano essere prese. Ufficialmente non c’è nulla di concreto, vediamo le prossime quattro settimane cosa ci riserveranno. Per la F1 è difficile valutare ora perché non guardano solo alla Gran Bretagna, ma quel che accade nel mondo in generale. Vanno organizzati i viaggi e quant’altro. Per la F1 è importante che la stagione cominci, noi aspettiamo e valutiamo. Il posto c’è, le infrastrutture anche e pure una organizzazione che ha esperienza e sa cosa fare. Il mese di aprile ci servirà per prendere la decisione corretta, sperando di soddisfare tutti“.