d'antoni
Maddie Meyer - foto Getty

Coach Mike D’Antoni ha avuto ed avrà per sempre un grande legame con l’Italia, paese nel quale ha sciorinato basket per diversi anni ed in diversi ruoli. Adesso la carriera da allenatore l’ha portato ad Houston, franchigia con la quale tenterà di andare all’assalto del titolo NBA grazie anche alla vena di Harden e Westbrook.

D’Antoni nelle ultime ore è stato ospite telefonico della Gazzetta dello sport, ed ha parlato della quarantena ai tempi del Coronavirus, una situazione complicata un po’ in tutto il mondo: “Gran parte del mio cuore è lì, in Italia con voi. Mi disturba molto leggere quello che sta succedendo, e voglio dare il mio supporto a tutti: rimaniamo forti, prima o poi supereremo quello che sta succedendo. La nostra atten­zione ora deve essere sul combattere il virus, vincere questa partita. Quello che succederà all’Nba viene dopo. Ho la mas­sima fiducia però che la lega prenderà la decisione migliore, pensando soprattutto alla salute dei giocatori, dei tifosi e delle squadre in generale. Faremo quello che è giusto fare”, le parole del coach di Houston. Dunque D’Antoni è cauto sul rientro in campo, intanto ha rivelato di stare studiando attentamente alcuni aspetti tattici, pronto a riproporli al momento del rientro.