Coronavirus – Verona, uomo ai domiciliari decide di tornare in carcere: non sopportava la famiglia!

A Verona, un uomo ai domiciliari ha deciso di ritornare in carcere: il 59enne non sopportava di stare a contatto forzato con la famiglia

La quarantena è come i domiciliari. Un paragone sentito spesso in questi giorni nei quali si è costretti a stare forzatamente in casa, con la sola (e non da poco) differenza di poter uscire in caso di necessità. A Verona però, un uomo ha deciso di preferire il carcere agli arresti domiciliari, pur di non stare un secondo di più insieme alla sua famiglia. L’uomo, un 59enne di origini bosniache, non ne poteva più di stare 24 ore su 24 a contatto con la famiglia nella stessa casa ed ha deciso di continuare a scontare in carcere la pena per reati contro il patrimonio. L’uomo è stato dunque trasferito dai Carabinieri della stazione di Castagnaro (Verona) presso il carcere di Rovigo. Finalmente in pace.