Coronavirus, Trapattoni spaventato: “come umano ho paura, temo più per i miei figli e i miei nipoti”

L'ex allenatore italiano ha esternato le proprie ansie e le proprie preoccupazioni per l'emergenza Coronavirus che sta mettendo in ginocchio l'Italia

In questo momento di difficoltà legato al Coronavirus, Giovanni Trapattoni non ha nascosto la sua preoccupazione per quanto sta succedendo in Italia e nel mondo. L’ex allenatore di Cusano Milanino ha espresso le proprie ansie in un video diffuso social, ribadendo poi a ‘Repubblica’ cosa lo inquieta: “è il momento di restare tutti in difesa: ci sarà tempo di uscire di nuovo dall’area di rigore. Come essere umano ho molta paura. Per fortuna ci sono le video chiamate con le quali posso tenermi in contatto con figli e nipoti: è per loro, e per i giovani in generale, che sono molto preoccupato. Non tanto per me stesso“.