Viola la quarantena e si allena in un parco, Tom Brady rispedito a casa dalla polizia: la città di Tampa si scusa

Il neo quarterback dei Buccaneers è stato pizzicato mentre si allenava in un parco chiuso al pubblico e invitato a tornare a casa dalla polizia

Non proprio una giornata da ricordare per Tom Brady, pizzicato in un parco pubblico a Tampa mentre si allenava violando l’obbligo di quarantena.

Brady
Maddie Meyer/Getty Images

Il nuovo quarterback dei Buccaneers è stato avvicinato da una pattuglia della polizia che lo ha invitato a tornare a casa, rispettando dunque le misure restrittive adottate per evitare la diffusione del Coronavirus. Per scusarsi dell’accaduto, la città di Tampa ha poi pubblicato un post sui propri canali social: “scusa Tom Brady! Il nostro team non vede l’ora di dare il benvenuto a te e alla nostra intera comunità con sorrisi ancora più grandi. Fino ad allora, stai al sicuro e resta a casa il più possibile per aiutare ad appiattire la curva“.