Rustu
EuroFootball/Getty Images

Il peggio è passato, ma Rüştü Reçber ha dovuto lottare davvero come un leone per sconfiggere il Coronavirus.

Rustu
Laurence Griffiths/Getty Images

L’ex portiere del Barcellona ha raccontato la sua battaglia contro la malattia ai microfoni di AS, ringraziando la famiglia e il club blaugrana: “si è trattato di un processo difficile e molto lungo, l’aiuto della mia famiglia è stato determinante per vincere questa battaglia. Fortunatamente si è risolto tutto, è stato un grande spavento e sono felice di averlo superato. Non dimenticherò ciò che ha fatto per me il Barcellona in questi giorni: mi ha dato la vita quando stavo per morire a causa del Coronavirus. Per loro sarò sempre a disposizione, voglio dimostrare la mia gratitudine a tutti, in particolare al presidente Bartomeu. Sono orgoglioso di aver fatto parte del club, i tifosi sono favolosi e gentili. Non potrò mai dire nulla di male del Barcellona“.