Coronavirus, le preoccupanti stime delle compagnie aeree: “ci vorranno tre anni per tornare a viaggiare come prima”

L'amministratore delegato del colosso Boeing ha rivelato che ci vorranno anni prima che le compagnie aeree possano tornare ai ritmi del 2019

Il Coronavirus ha messo in ginocchio non solo i sistemi sanitari dei Paesi del mondo, ma anche le loro economie, colpendo duramente gli Stati nel propri apparato socio-finanziario. A farne le spese è stato anche il settore del turismo e dei viaggi, le perdite sono enormi e difficilmente si riuscirà a rimarginarle nel breve periodo.

Lo ha confermato Dave Calhoun, amministratore delegato del colosso aerospaziale Boeing: “prevediamo che ci vorranno tra i due e i tre anni affinché si torni a viaggiare ai livelli del 2019 e altri anni ancora affinché ritorni il ritmo di crescita dell’industria di lungo termine“.