Gravina
Paolo Bruno/Getty Images

Il campionato di Serie A riprenderà, ma non si sa ancora in quali date. L’annuncio è di Gabriele Gravina, presidente della FIGC, intervenuto ai microfoni di Repubblica per tranquillizzare i tifosi.

Serie A
Pier Marco Tacca/Getty Images

L’intenzione è quella di tornare in campo, non escludendo la possibilità di giocare solo al centro-sud: “quando ci saranno le condizioni, tornerà anche il calcio. Il campionato va finito, non ci sono dead-line perché il tempo a nostra disposizione c’è. Sarà comunque difficile giocare a Bergamo alla ripresa, così come a Milano, Brescia e Cremona. Un campionato senza partite al nord è una possibilità. Andremo di pari passo con gli altri campionati in Europa, se ci faranno giocare a inizio giugno, abbiamo tempo per chiudere tutto in tempo. In caso di ripartenza a settembre, termineremo questo campionato a novembre per poi ricominciare la nuova stagione a gennaio 2021. Della nostra ripartenza beneficerebbe tutto il sistema. Penso allo sport di base, all’indotto e al valore sociale del nostro movimento“.