Coronavirus – Dalla ‘Fase 2’ fino alla diminuzione dei contagi: le parole del commissario Arcuri

Il commissario Arcuri ha fatto il punto della situazione sull'emergenza Coronavirus, mettendo in guardia i cittadini

Parole confortanti, che non devono tuttavia indurre i cittadini ad abbassare la guardia nella lotta al Coronavirus.

Coronavirus
Vittorio Zunino Celotto/getty images

Il commissario Arcuri è intervenuto oggi in conferenza stampa per fare il punto sull’emergenza Coronavirus, dando una notizia positiva per tutto il Paese: “ci sono ancora 2573 italiani ancora in terapia intensiva, ma ci sono anche 2659 ventilatori che servono a combattere questo virus e a salvare vite. Ieri per la prima volta il numero dei ventilatori ha superato quello dei pazienti in terapia intensiva. La curva sta scendendo, il contagio si sta attenuando. Anche i numeri stanno cominciando a confortarci. Non bisogna prendere alcuna decisione frettolosa, dobbiamo essere ancora più consapevoli e responsabili, non dobbiamo abbandonare né la cautela né la prudenza. Il virus è ancora tra noi. Abbiamo imparato a contenerlo e i nostri concittadini hanno imparato ad attrezzarsi e a fronteggiarlo, a costo di una sostanziale privazione delle libertà e proprio per questo dobbiamo sapere che non è stato sconfitto né allontanato. La nuova app? Ho letto che noi avremo in testa di renderla obbligatoria per i cittadini, questa è una farsa. La app sarà e resterà volontaria“.