Coronavirus, Silvio Brusaferro mette le cose in chiaro: “la riapertura non sarà totale, serve cautela”

Il direttore dell'Istituto superiore di sanità ha fatto sapere che la riapertura della Fase 2 non sarà definitiva, ma le misure restrittive rimarranno

Il premier Conte ha annunciato questa mattina che entro questa settimana annuncerà il piano per la ‘Fase 2’, un programma dettagliato che non eliminerà definitivamente le misure restrittive.

Coronavirus
Vittorio Zunino Celotto/getty images

A confermarlo è Silvio Brusaferro, direttore dell’Istituto superiore di sanità, ad Agorà su Rai Tre: “credo che i punti essenziali che dobbiamo avere in mente sono due: da una parte dobbiamo iniziare con grande cautela, a piccoli passi, a sperimentare aperture partendo dalle cose più essenziali che ci servono al nostro contesto sociale e misurare l’impatto che questi piccoli passi provocano in termini di circolazione dell’infezione. Questo ci porta al secondo punto che è quello di avere un sistema di monitoraggio molto stretto, molto puntale, molto tempestivo, stringente a livello delle realtà locali“.