Superbike
Fabrizio Petrangeli

L’emergenza Coronavirus spinge la Superbike ad apportare ulteriori modifiche al calendario 2020. Vista la situazione presente in Spagna e in Italia, i Gp di Aragon e Misano sono stati posticipati, mentre è stato addirittura cancellato l’appuntamento di Imola, previsto dall’8 al 10 maggio.

Questo il comunicato degli organizzatori: “a causa della sfortunata pausa forzata dovuta alla diffusione del Coronavirus, il calendario del Campionato del Mondo Superbike 2020 ha subìto altri cambiamenti. La lotta contro la pandemia del COVID-19 continua e la FIM, i governi, i circuiti e Dorna WSBK Organization comunicano che alcuni Round sono stati riprogrammati e purtroppo uno è stato cancellato. Tra quelli spostati c’è il Round di Aragon: originariamente si sarebbe dovuto gareggiare dal 22 al 24 maggio ma l’appuntamento sul circuito spagnolo ora è in programma dal 28 al 30 agosto. Il Round della Riviera di Rimini previsto al Misano World Circuit “Marco Simoncelli”  è stato spostato dal 12-14 giugno al fine settimana del 6-8 novembre. Allo stesso tempo comunichiamo con rammarico che – dopo aver preso in esame una serie di alternative che sono state considerate e discusse e in accordo con i Rappresentanti dei Circuiti – il Round Acerbis d’Italia in programma all’Autodromo Internazionali Enzo e Dino Ferrari è stato cancellato. La FIM e Dorna WSBK Organization continueranno a lavorare con i governi e i Rappresentanti dei Circuiti per mettere sempre al primo posto la sicurezza di tutti. Ulteriori eventuali cambiamenti al calendario del WorldSBK 2020 verranno comunicati di conseguenza“.

Calendario Superbike 2020