Russell Westbrook
Foto Getty / Maddie Meyer

Russell Westbrook scende in campo nella partita contro l’emergenza Coronavirus e lo fa in favore dei più piccoli. Il cestista degli Houston Rockets ha donato 650 pc in beneficenza ai ragazzi che, a causa del lockdown dovuto al Covid-19, non possono frequentare la scuola. Tale donazione ha raggiunto le famiglie meno abbienti grazie alla collaborazione della fondazione di Westbrook ‘Why Not? Foundation’, l’associazione no-profit Comp-U-Dopt e l’assessorato all’educazione della città di Houston.

Il sindaco di Houston, Sylvester Turner, ha dichiarato: “Russell Westbrook si dimostra un vero campione anche fuori dal campo. La donazione farà la differenza per tanti studenti e le loro famiglie che fanno i conti con l’impatto del Covid-19. La donazione permetterà loro di concentrarsi sullo studio e sulla loro educazione da casa, fino al momento in cui potranno tornare in classe“.

Westbrook ha commentato così l’iniziativa: “sono davvero felice di collaborare con Comp-U-Dopt per ave un impatto positivo sui ragazzi, è una cosa che con la mia fondazione ho sempre cercato di fare, stiamo tentando di colmare un vuoto per questi ragazzi, dando loro accesso facile alle lezioni da casa con un computer“.