Frank Vogel
Foto Getty / Katelyn Mulcahy

I Los Angeles Lakers hanno completato, nei giorni scorsi, il loro ciclo di quarantena, compresi i due membri della franchigia risultati positivi dopo i tamponi effettuati. Identità rimaste nascoste anche allo stesso coach. Frank Vogel infatti, ha spiegato ad ESPN: “da quel che so io, gli unici a ricevere il test sono stati i giocatori, secondo quanto indicato dai nostri medici di squadra. Mi è stato detto che non c’era bisogno che venissi testato, soprattutto alla luce della scarsità di tamponi in tutta la California, e così ho pensato che la cosa migliore fosse seguire le indicazioni del personale sanitario. Con questo ho voluto comunque rasserenare la mia famiglia, spiegando che mi sentivo bene, che non avevo sintomi e che comunque fin da subito in squadra avevamo applicato quelle misure di distanziamento sociale che ci erano state suggerite. Ero fiducioso di star bene. Neppure io so chi sono i due ragazzi risultati positivi, e mi sta benissimo così”.