Coronavirus – Morto Luis Sepulveda, fu lo scrittore de ‘La gabbianella e il gatto che le insegnò a volare’

Il Coronavirus si porta via Luis Sepulveda, autore de 'La Gabbianella e il gatto che le insegnò a volare'. Lo scrittore cileno si è spento nell'ospedale di Oviedo nel quale era ricoverato

Il mondo delle letteratura perde uno fra i suoi più grandi e talentuosi esponenti. Luis Sepulveda è morto nell’ospedale di Oviedo nel quale era ricoverato da fine febbraio a causa delle complicazioni dovute al Coronavirus. Scrittore cileno, in contrasto con il regime di Pinochet, artista del racconto, conoscitore di culture, ecologista e grande viaggiatore, Luis Sepulveda ha trasmesso nei suoi racconti le proprie esperienze di vita: dal romanzo d’esordio Il vecchio che leggeva romanzi d’amore‘ nel quale fonde la cultura Indios con l’amore per la letteratura; a ‘Il mondo alla fine del mondo nel quale descrive l’orrore della caccia alle balene e delle navi mattatoio viste in prima persona nelle missioni con Greenpeace; passando per la militanza politica in ‘La frontiera scomparsae l’amore con la poetessa Carmen Yanez in ‘Un nome da torero. Il pubblico più giovane (e non solo), lo ricorda anche per le sue favole: la più celebre ‘Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare‘.