Coronavirus – Pioggia di licenziamenti in WWE: dicono addio anche 2 big

La WWE sfoltisce i propri roster a causa dell’emergenza Coronavirus: pioggia di licenziamenti nelle ultime ore, messo alla porta anche qualche big

Niente live event, show a porte chiuse, nessuna possibilità di programmare tour in giro per il mondo: gli effetti del Coronavirus si vedono anche in WWE. E se fin qui si è parlato solo di situazioni ‘logistiche’, adesso anche sotto il profilo economico la federazione ha dovuto compiere scelte importanti. La WWE ha comunicato infatti il licenziamento di diverse superstar, fra le quali figurano anche nomi di spicco come quelli di Kurt Angle e Rusev. Il motivo risiede nell’impossibilità di impiegare la grande mole di atleti presenti nei roster a causa del ridotto numero di eventi.

Di seguito la lista delle superstar licenziate: Kurt Angle, Rusev (Miroslav Barnyashev), Drake Maverick (James Curtin), Zack Ryder (Matthew Cardona), Curt Hawkins (Brian Myers), Karl Anderson (Chad Allegra), Luke Gallows (Drew Hankinson), Heath Slater (Heath Miller), Eric Young (Jeremy Fritz), Rowan (Joseph Ruud), Sarah Logan (Sarah Rowe), No Way Jose (Levis Valenzuela), Mike Chioda, Mike Kanellis (Mike Bennett), Maria Kanellis, EC3 (Michael Hutter), Aiden English (Matthew Rehwoldt), Lio Rush (Lionel Green), Primo (Edwin Colon) and Epico (Orlando Colon Nieves).