Stefania M. D'Alessandro/Getty Images

L’emergenza Coronavirus ha messo in ginocchio il mondo dello sport, obbligando tutte le discipline ad abbassare la serranda in attesa di un’attenuazione della malattia.

Rossi
Robert Cianflone/Getty Images

Un duro colpo per tutti, compreso Lapo Elkann che, ai microfoni della Gazzetta dello Sport, ha ammesso di avere nostalgia di tutti i campioni italiani: “lo sport mi manca da morire. Mi manca vedere Bebe Vio vincere, la Pellegrini andare alle Olimpiadi, Valentino correre nella MotoGP, Leclerc trionfare come a Monza, non vedere Dybala, Higuain e Ronaldo, in una partita ardua e difficile come quelle contro l’Inter, mi manca non vedere la nostra Nazionale agli Europei. Mi manca lo sport a 360 gradi. Perché dà energia, positività, passione, unione. Torneremo la domenica a vedere la partita o la Formula 1, riprenderemo e a prenderci in giro al bar e a discutere e commentare dopo aver letto la Gazzetta dello Sport, che resta la mia prima lettura quotidiana. Torneremo alla normalità e grazie alla nostra creatività, intraprendenza e fantasia renderemo questa normalità più bella di prima“.