Fedor Smolov

Fedor Smolov è innamorato perso della sua Maria, al punto da essere pronto a violare la quarantena, rischiare di prendere il Coronavirus e pagare una salata multa da parte del Celta Vigo. L’attaccante russo infatti, ha annunciato di aver preso un aereo privato per volare fino in Russia e stare vicino alla propria ragazza che ha appena compiuto 18 anni.

La storia d’amore fra i due, divisi da 12 anni d’età, aveva fatto molto scalpore in Russia, non solo perchè la ragazza era minorenne all’epoca del fidanzamento, ma anche per la parentela (nipote) con l’ex leader russo Boris Eltsin. Un fidanzamento con secondi fini politici secondo i più maliziosi, che presto si trasformerà in matrimonio: per organizzarlo, secondo fonti vicine alla coppia, mancavano solo i 18 anni della bella Maria.

Mi sono visto costretto a tornare in Russia per stare accanto alla mia famiglia. Sono molto grato al Celta, che ho informato in ogni momento dei miei movimenti”, ha spiegato Smolov, chiedendo al Celta vigo: “comprensione. Quando tutto migliorerà sarò felice di tornare a Vigo, per continuare col Celta”. L’amore vince su tutto… ma è probabile che una bella multa dovrà pagarla lo stesso.