Gravina
Paolo Bruno/Getty Images

Durante l’emergenza coronavirus i piani alti del calcio italiano non smettono di lavorare. Ogni giorno si lavora intensamente per capire quando i campionati potranno ricominciare, ma è ancora impossibile pensare a date per la ripresa. Intanto, dunque si pensa fino a quando i campinati potrebbero essere inoltrati: “Serie A fino a settembre-ottobre? È un’ipotesi. È una modalità per evitare di compromettere non solo la stagione 2019-20 ma anche la stagione 20-21 non potendo partire con certezze di riferimenti perché, con la valanga di contenziosi ai quali saremmo sottoposti da tutti i soggetti che si potrebbero ritenere lesi nei loro diritti e nei loro interessi si correrebbe davvero il rischio di fare un campionato solo nelle aule dei tribunali”, queste la parole di Gravina ai microfoni della Domenica Sportiva.