Alonso e Marquez
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Il mondo dello sport non perde occasione per aiutare medici e infermieri nella lotta al Coronavirus, scendendo in campo per sostenere e finanziare la lotta contro la malattia.

Alonso
Charles Coates/Getty Images

Fernando Alonso e i fratelli Marquez hanno deciso contribuire, donando materiale sanitario agli ospedali spagnoli. Il driver di Oviedo ha messo a disposizione 300.000 mascherine e 4.000 dispositivi di protezione attraverso l’Unicef: “vogliamo ringraziare il nostro caro ambasciatore Fernando Alonso per il suo contribuito ad aiutarci a continuare a combattere insieme a coloro che ci proteggono. Grazie per essere sempre con coloro che hanno più bisogno di noi! La tua solidarietà ed empatia ci colpiscono“.

Alonso
Mark Thompson/Getty Images

Ha sottolineato un post social dell’Unicef, seguito poi dalla replica di Alonso che ha ringraziato a sua volta l’associazione umanitaria: “grazie a Unicef per il lavoro instancabile che fa e per il suo impegno in qualsiasi emergenza. Mi sono unito alla causa donando forniture mediche urgenti e necessarie. Qualsiasi aiuto è importante, quindi incoraggio tutti. Mandate un SMS con la parola “UNICEF” al 28028. #unicef #juntosvenceremos“.

marc marquez alex marquezMarc e Alex Marquez invece hanno compiuto una donazione a favore dell’Ospedale Universitario Arnau de Vilanova de Lleida: “Marc ed Alex Marquez hanno fatto una donazione all’Ospedale Universitario di Arnau di Vilanova de Lleida di attrezzature per il controllo dei pazienti semi-critici colpiti da COVID-19. La donazione consiste in dispositivi portatili di radiologia digitale ed analizzatori di gas. Questi permetteranno di effettuare il monitoraggio al posto letto dei pazienti con grave coinvolgimento polmonare” la nota del centro sanitario.