Mauro Icardi
Foto Getty / Dean Mouhtaropoulos

Il Coronavirus tiene fermo il campionato di Serie A, ma l’estate si avvicina e i mesi di giugno, luglio e agosto per le squadra fanno rima con calciomercato. Dunque anche in situazioni di stop, è bene pensare al futuro e non pianificare la sessione di mercato, indipendentemente da come e quando si svolgerà.

Cristiano Giuntoli, ds, del Napoli, ha fatto il punto sul mercato dei partenopei a Sky Sport, toccando le tematiche più calde: “la rifondazione l’abbiamo anche già fatta, vediamo il centrocampo che è cambiato, la difesa era già diversa, il cambiamento è già in atto, poi proseguirà. Gattuso ama un calcio palleggiato, tra le linee, con un centrocampo a tre e abbiamo preso giocatori congeniali come Demme, Lobotka, poi Politano. Abbiamo preso anche giocatori per il futuro, Petagna è ancora giovane, ha fatto 17 gol l’anno scorso e quest’anno era già in doppia cifra, speriamo possa fare bene nel Napoli, è un ragazzo importante, poi Rrahmani è molto bravo nella marcatura ma anche per impostare da dietro, per Rino è importante l’uscita da dietro. Con un allenatore come lui, che vuole sempre giocare da dietro, vogliamo dargli giocatori funzionali. Ricci dell’Empoli? Un 2001 interessante che osserviamo come tutti i giovani importanti.

Milik vogliamo tenerlo, lo consideriamo un giocatore molto importante e stiamo trattando col suo agente per rinnovare il contratto e abbiamo ancora un po’ di tempo. Richieste dal Milan? Da giocatore importante avrà tanti estimatori, ma a noi nessuno l’ha chiesto.

Icardi? Chi non lo vorrebbe, è un grande calciatore, ma credo sia lontano dalle nostre possibilità. Boga? È un giocatore importante, bravissimo nell’uno contro uno, può giocare anche a destra, è interessante”.