Calcio e Coronavirus, cosa succede in Europa? Olanda e Francia dicono stop, Premier e Serie A sperano: la mappa di tutti i tornei

Il Coronavirus ha bloccato tutti i campionati dei Paesi europei, la maggior parte di essi però dovrebbe ripartire nei prossimi mesi

L’emergenza Coronavirus non è ancora rientrata, l’Europa prosegue nella sua battaglia contro la malattia e, nel frattempo, programma la ripresa che in Italia partirà il prossimo 4 maggio.

San Siro
Marco Luzzani/Getty Images

Se il tessuto socio-economico si avvia verso la ripartenza, la Serie A non conosce tutt’ora il proprio destino, così come altri campionati europei. Olanda e Francia invece hanno già detto basta, mentre la Premier League e la Bundesliga sperano di ripartire: ecco la mappatura relativa a tutti i campionati europei.

SPAGNA – Il Governo spagnolo ha permesso agli atleti professionisti di allenarsi individualmente a partire dal 4 maggio, mentre una settimana dopo ci sarà il via libera per gli allenamenti collettivi. Una concessione però che non certifica la ripresa della Liga, dove mancano ancora 11 turni per la fine della stagione.

FRANCIA – Le parole del primo ministro Edouard Philippe sono state abbastanza chiare: niente calcio. Tutti gli eventi con più di 5 mila persone non potranno tenersi prima di settembre, una decisione a cui il presidente della Federcalcio, Noel Le Graet, si è adeguato. Resta da stabilire però la classifica finale, che potrebbe essere cristallizzata alla 27ª e ultima giornata giocata, con il PSG in testa a +12 sul Marsiglia.

Angela Merkel
Foto Getty / Pool

GERMANIA – Stando a quanto deciso dai 16 ministri dei Lander tedeschi, la Bundesliga dovrebbe ripartire nelle prossime settimane. Domani si terrà un incontro con la cancelliera Merkel che potrebbe dare il via libera alla ripresa del campionato, del quale restano da giocare ancora 9 giornate.

OLANDA – E’ stata ufficialmente fermata l’Eredivisie dal primo ministro Mark Rutte, che ha negato lo svolgimento di eventi con molte persone fino a settembre. Niente scudetto e blocco di promozioni e retrocessioni, queste le decisioni della Federcalcio olandese.

Laurence Griffiths/Getty Images

INGHILTERRA – La Premier League terminerà regolarmente, lo ha deciso il Governo in seguito a numerose riunioni tenute con i rappresentanti della FA. Venerdì dovrebbero conoscersi i dettagli della ripresa, pubblicati all’interno di un protocollo ultimato nella giornata di domani. In Premier mancano 9 giornate, ma il Liverpool ha chiuso ogni discorso per il titolo.

PORTOGALLO – In questo momento non ci sono comunicazioni relative al campionato lusitano, potrebbe ripartire a porte chiuse in un periodo compreso tra fine maggio e inizio giugno.

Walker
Justin Setterfield/Getty Images

BELGIO – Ad inizio aprile la Federcalcio belga aveva dichiarato terminata la Jupiler League, incassando la dura reazione dell’Uefa. Per questo motivo, il voto dell’Assemblea è stato rinviato più volte e al momento resta in programma per il 4 maggio.

TURCHIA – L’obiettivo dichiarato è quello di portare a compimento la stagione, ma adesso non si conoscono ancora le date. Possibile che la Super Lig riparta a fine giugno, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie.

RUSSIA – Fino alla fine di maggio la Russian Premier League è sospesa fino a fine maggio, la ripresa dovrebbe avvenire a porte chiuse da metà giugno a metà luglio.

POLONIA – L’Ekstraklasa potrebbe ripartire il 30 maggio, in attesa di decisioni ufficiali a metà mese le squadre riprenderanno ad allenarsi a piccoli gruppi.

AUSTRIA – L’obiettivo è concludere la stagione, si dovrebbe partire a metà maggio con la finale della Coppa nazionale.

Leicester
Ross Kinnaird/Getty Images

NORVEGIA: Mai cominciato l’Eliteserien, il campionato locale, gli eventi sportivi in Norvegia sono vietati fino al 15 giugno, dunque dopo quella data il campionato potrebbe iniziare.

SVEZIA – Sospeso a tempo indeterminato l’Allsvenskan, tra la fine di maggio e l’inizio di giugno si potrebbe tornare in campo per completare la stagione.

FINLANDIA: La Veikkausliiga avrà disco verde a partire da giugno, la data al momento non è stata ancora comunicata. Le squadre sono già al lavoro fin dal 20 aprile, ma a gruppi con un massimo di sei calciatori.

Giornata internazionale della felicità
Linnea Rheborg – foto Getty

ISOLE FAR OER – Il campionato inizierà il prossimo 9 maggio, ma dovrà essere rispettato un protocollo rigido che prevede due spogliatoi per squadra e il pallone disinfettato prima di ogni partita.