Static photo Color: Kyalami green, Turbo blue, Nardo gray, Tango red

Con il debutto a listino di Audi RS Q3, Audi RS Q3 Sportback e Audi RS Q8, la gamma degli sport utility Audi Sport si compone di tre modelli che coniugano performance eccezionalmente sportive e una spiccata versatilità. Audi RS Q3 Sportback inaugura il segmento dei SUV coupé compatti a elevate prestazioni, mentre Audi RS Q8, al vertice della famiglia Q, abbina efficienza e accelerazioni brucianti grazie all’elettrificazione del V8 4.0 TFSI da 600 CV.

Graziealla recente presentazione di sei nuove vetture, delle quali due totalmente inedite, Audi Sport affronta il 2020 forte di un’ampia gammacomposta da quattordici modelli. Dalla compatta Audi RS 3 Sportback, offerta anche nell’edizione celebrativa 25 yeaRS, all’iconica Audi RS 6 Avant, erede spirituale della mitica Audi RS 2 Avant – prima RS della storia – passando per Audi TT RS e Audi RS Q3, accomunate dal pluripremiato motore 5 cilindri 2.5 TFSI, per nove anni consecutivi “International Engine of the Year”, sino alla supercar Audi R8, declinata nelle configurazioni Coupé, Spyder ed RWD, il comun denominatore delle sportive dei quattro anelli è la capacità di portare prestazioni, prestigio ed esclusività al limite di quanto tecnicamente ottenibile senza rinunciare alla fruibilità nell’utilizzo quotidiano. Caratteristiche che, nel caso dei SUV RS,si accompagnano a una versatilità da riferimento.

La gamma Audi RS Q si compone di tre modelli –Audi RS Q3, Audi RS Q3 Sportback e Audi RS Q8 – la nascita di ciascuno dei quali ha costituito un primato. Audi RS Q3, al debutto nel 2013, ha rappresentatoil primo sport utility high-performance della storia Audi Sport.Audi RS Q3 Sportback, svelata nel 2019, ha inaugurato il segmento dei SUV coupé compatti a elevate prestazioni, mentre Audi RS Q8, oltre a collocarsi al top della famiglia Audi Q, è il SUV più potente (600 CV) mai realizzato dalla divisione sportiva dei quattro anelli. Vetture che condividono la medesima “ricetta”: prestazioni Audi Sport, look RS, esclusività e, nel caso di Audi RS Q8, il recepimento della tecnologia mild-hybrid a 48 Volt, testimonianza della progressiva elettrificazione della gamma Audi.

Audi RS Q3, giunta alla seconda generazione, e Audi RS Q3 Sportback sono accomunate dal single frame più ampio rispetto ad Audi Q3 e Audi Q3 Sportback, privo della classica cornice e corredato della griglia a nido d’ape a effetto tridimensionale in nero lucido. Il DNA RS è ribadito dalparaurti specifico, che ospita generose prese d’aria laterali i cui blade presentano un aggressivo design a forma di boomerang, dalle affilate feritoie tra calandra e cofano motore, omaggio alla mitica Audi Sport quattro del 1984, dall’impianto di scarico RS corredato di due uscite ovali separate e dal generoso estrattore. Più bassa di 45 mm rispetto ad Audi RS Q3, Audi RS Q3 Sportback è fortemente caratterizzata dalla linea del tetto discendente, in stile coupé. Entrambi i SUV compatti possono contare su passaruota maggiorati e su di un’impronta a terra più ampia di 10 mm rispetto allo standard. La dotazione di serie include i cerchi in lega Audi Sport da 20 pollici con design a 10 razze a stella, mentre a richiesta sono disponibili ruote da 21”.

Grazie all’imponente single frame ottagonale, corredato della specifica cornice RS – di serie nel colore grigio Manhattan, a richiesta in nero o in carbonio – e alla griglia a nido d’ape RS in nero lucido, Audi RS Q8 può contare su di un frontale eccezionalmente grintoso. Il carattere del SUV coupé Audi Sport è ulteriormente sottolineato dalle generose prese d’aria laterali in nero lucido e dal blade in alluminio opaco (di serie). La linea discendente del tetto e gli incisivi blister quattro in corrispondenza dei passaruota rafforzano l’impatto visivo della vettura. L’impronta a terra risulta più ampia di 10 mm all’avantreno e di 5 mm al retrotreno grazie ai passaruota maggiorati. Nella zona posteriore spiccano lo spoiler al tetto RS, cha accentua i valori di deportanza al retrotreno, l’estrattore dedicato, i terminali di scarico RS a sezione ovale e la fascia decorativa tra i gruppi ottici, a richiesta in carbonio. I cerchi di serie portano in dote un primato: il SUV coupé da 600 CV è l’Audi dotatadelle ruote (da 22”) e degli pneumatici (295/40) di primo equipaggiamento dalle dimensioni più generose all’interno della gamma dei quattro anelli. A richiesta, sono disponibili cerchi “monstre” da 23 pollici.

Il design muscolare dei SUV Audi Sport viene confermato internamente. Audi RS Q3 e Audi RS Q3 Sportback si avvalgono, di serie, di sedili anteriori sportivi parzialmente rivestiti in Alcantara con punzonatura RS. Per la prima volta, sono disponibili per la famiglia Q3 le sedute sportive RS con appoggiatesta integrati e pelle Nappa con impunture a nido d’ape specifiche. I pacchetti design RS rosso o blu, a richiesta, portano alcuni tocchi di colore in abitacolo, più precisamente in corrispondenza della corona del volante, delle cinture di sicurezza, dei tappetini e della leva del cambio. Pacchetti design RS che, nel caso di Audi RS Q8, sono disponibili nelle configurazioni rosso e grigio: la corona del volante, la cuffia del selettore del cambio e le protezioni per le ginocchia lungo il tunnel sono in Alcantara con cuciture a contrasto, mentre molteplici dettagli sono rivestiti in pregiata pelle Nappa. Ulteriori possibilità di personalizzazione sono legate alla scelta degli inserti in carbonio, in grigio quercia, in radica o in alluminio. Audi RS Q8 dispone, di serie, dei sedili più raffinati all’interno della gamma Audi Sport, vale a dire delle sedute sportive RS con appoggiatesta integrati, pelle Valcona traforata con impuntura a nido d’ape, punzonatura RS e ventilazione.

I comandi dei SUV Audi Sport sono votati alla digitalizzazione: nel caso di Audi RS Q3 e Audi RS Q3 Sportbackil cuore del sistema di gestione delle funzioni vettura è rappresentatodal display MMI touch, mentre Audi RS Q8 si avvale del concept MMI touch response con doppio touchscreen dal feedback acustico e tattile. Grazie al layout specifico RS, il conducente può richiamare mediante lo schermo superiore alcune informazioni legate alla dinamica di guida quali la temperatura dell’olio motore e del liquido di raffreddamento, i valori massimi di accelerazione laterale e la pressione/temperatura degli pneumatici. Indicazioni pressoché integralmente replicabili mediante l’Audi virtual cockpit da 12,3”, di serie, che grazie a degli indicatori specifici fornisce informazioni anche in merito all’erogazione di potenza e coppia, alla pressione di sovralimentazione e ai tempi sul giro. Dati consultabili anche mediante l’Audi virtual cockpit plus –di serie – appannaggio di Audi RS Q3 e Audi RS Q3 Sportback. La strumentazione di tutti i SUV Audi Sport è corredata di un apposito indicatore che suggerisce il passaggio alla marcia superiore in prossimità dell’intervento del limitatore.

Punte di diamante delle rispettive gamme, i SUV Audi Sport possono contare su dotazioni di pregio a livello d’infotainment e sicurezza. Audi RS Q3 e Audi RS Q3 Sportback si avvalgono di serie del sistema di navigazione MMI plus con MMI touch, cuisi accompagnano i servizi online Audi connect. Tra le tecnologie d’ausilio alla guida di serie spiccano il lane departure warning, che previene l’abbandono della corsia, il lane change warning, che segnala potenziali pericoli nel cambio di traiettoria, e l’Audi pre sense front, che riconosce le situazioni critiche in presenza di pedoni, ciclisti e altri veicoli.L’adaptive drive assist, incluso nel Pacchetto assistenza (a richiesta), integra la gestione adattiva della velocità e l’assistenza sia al traffico sia al mantenimento della corsia. Quanto ad Audi RS Q8, sono disponibili oltre 30 sistemi ausiliari.

Il pacchetto Tour, cheincludel’assistente alla guida adattivo, l’assistente alla svolta e agli ostacolioltre al riconoscimento dei segnali stradali, è di serie.Incluso nella dotazione standard anche l’infotainment MMI plus con MMI touch response che utilizza per il trasferimento dati lo standard LTE Advanced e integra un hotspot WLAN. La navigazione propone suggerimenti intelligenti per le destinazioni in base ai tragitti effettuati, tenendo conto delle esperienze precedenti e delle condizioni del traffico.

Sotto il profilo tecnico, Audi RS Q3 e Audi RS Q3 Sportback condividono il 5 cilindri 2.5 TFSI da 400 CV e 480 Nm di coppia.Un’unità caratterizzata dal peso ridotto di 26 kg rispetto alla prima generazione di Audi RS Q3, daingombri decisamente contenuti, dal rivestimento al plasma delle camicie dei cilindri, dall’albero motore cavo e dapistoni in lega leggera che integrano le canalizzazioni per l’olio di raffreddamento.In virtù della sequenza di accensione 1-2-4-5-3, il sound è unico e inconfondibile. Una caratteristica ulteriormente enfatizzata dall’impianto di scarico RS, disponibile – a richiesta – nella variante sportiva corredata da terminali neri. Il cinque cilindri lavora in abbinamento alla trasmissione a doppia frizione S tronic a 7 rapporti e alla trazione integrale permanente quattro che distribuisce la coppia tra gli assali mediante una frizione a lamelle.

Audi RS Q3 e Audi RS Q3 Sportback scattano da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi, mentre la velocità massima è autolimitata a 250 km/h o, a richiesta, a 280 km/h. L’assetto sportivo RS, di serie, porta in dote una riduzione della luce da terra di 10 mm rispetto ad Audi Q3 e Audi Q3 Sportback. A richiesta, sono disponibili le sospensioni RS plus a regolazione adattiva dell’assetto DCC (Dynamic Chassis Control), caratterizzate dall’operato di una valvola elettroidraulica che varia il flusso d’olio negli steli degli ammortizzatori in funzione dei parametri vettura rilevati da molteplici sensori, delle condizioni del manto stradale, dello stile di guida e del programma attivato mediante il controllo della dinamica di marcia Audi drive select.

Audi RS Q8, che in fase di sviluppo ha percorso oltre 18.000 chilometri lungo il Nordschleife del Nürburgring stabilendo il nuovo record sul giro per i SUV di serie, adotta un possente V8 4.0 TFSIda 600 CV e 800 Nm di coppia che coniuga performance ed efficienza. Un obiettivo cui concorrono letecnologieCOD (cylinder on demand), che disattiva i cilindri 2,3, 5 e 8 ai carichi medi e ridotti, e mild-hybrid a 48 Volt. L’alternatore-starter azionato a cinghia (RSG) costituisce il cuore del sistema MHEV. Nelle fasi di decelerazione possono essere recuperati sino a 12 kW di potenza: questa energia viene immagazzinata in una specifica batteria agli ioni di litio, da cui viene successivamente veicolata ai dispositivi integrati nella rete di bordo. Qualora il conducente rilasci il pedale dell’acceleratore a velocità comprese tra 55 e 160 km/h, Audi RS Q8 è in grado – in funzione del programma di marcia selezionato mediante l’Audi drive select – di avanzare per inerzia “in folle” o di veleggiare a motore spento per un massimo di 40 secondi. La modalità start/stop è attiva già a partire da 22 km/h. Nella guida di tutti i giorni, la tecnologia MHEV riduce i consumi fino a 0,8 litri ogni 100 chilometri.

Il possente V8biturbo è abbinato alla trasmissione tiptronic a 8 rapporti con convertitore di coppia e alla trazione integrale permanente quattro. In condizioni di marcia ordinarie, il differenziale centrale autobloccante ripartisce la coppia secondo il rapporto 40:60 tra avantreno e retrotreno. In caso di perdite d’aderenza, la maggior parte della spinta viene trasferita verso l’assale che garantisce una superiore trazione: fino a un massimo del 70% all’avantreno e fino all’85% al retrotreno. Per un comportamento di marcia ancor più dinamico, la trazione quattro può essere integrata dal differenziale sportivo, incluso nei pacchetti opzionali dynamic e dynamic plus, che distribuisce attivamente la coppia tra le ruote posteriori. Audi RS Q8 scatta da 0 a 100 km/h in 3,8 secondi, che diventano 13,7 secondi per raggiungere i 200 km/h. La velocità massima è autolimitata elettronicamente a 250 km/h. A richiesta, è possibile toccare i 305 km/h.

Di serie, Audi RS Q8 può contare sullo sterzo integrale e sulle sospensioni pneumatiche adaptive air suspension RS, forti di ammortizzatori regolabili dalla taratura specifica. In funzione delle condizioni e del programma di guida selezionato, l’assetto varia fino a un massimo di 90 mm. Un ulteriore elemento tecnico di pregio è costituito dalla stabilizzazione antirollio attiva, inclusa nei pacchetti opzionali dynamic e dynamic plus. Durante la marcia in rettilineo, i segmenti della barra stabilizzatrice vengono separati, con una conseguente attenuazione delle sollecitazioni cui è sottoposto il corpo vettura. Qualora il conducente adotti uno stile sportivo, le semibarre vengono unite, così da ridurre al minimo il coricamento laterale di Audi RS Q8.

Tutti i modelli della gamma Audi RS Qadottano di serieil controllo della dinamica di marcia Audi drive selectche permette al conducente di scegliere tra diversi setup influendo sulla distribuzione della spinta tra gli assali, lo sterzo, la logica di gestione del cambio, l’erogazione del propulsore, l’apertura delle valvole allo scarico, l’assetto (nel caso di Audi RS Q3 e Audi RS Q3 Sportback, qualora siano presenti gli ammortizzatori regolabili) e, limitatamente ad Audi RS Q8, il differenziale sportivo.Ai classici programmi auto,comfort, dynamic ed efficiency (oltre ad allroad e offroad per Audi RS Q8), i SUV high performance dei quattro anelli condividono le modalità specifiche RS, liberamente configurabili, denominate RS1 ed RS2, attivabili direttamente mediante il tasto “RS MODE” al volante (di serie).

Esempio di fruibilità esportività, i SUV Audi Sport possono contare da un lato su dotazioni votate alla praticità e modularità degli interni, dall’altro su pacchetti specifici che ne arricchiscono ulteriormente la dotazione tecnica. Nel primo caso, Audi RS Q3 e Audi RS Q3 Sportback si avvalgono, di serie, del portellone elettrico, del divanetto scorrevole in longitudine (rispettivamente di 150 e 130 mm) e degli schienali posteriori frazionabili nel rapporto 40:20:40 oltre che inclinabili in molteplici posizioni. Tanta modularità è confermata da Audi RS Q8, forte delle medesime dotazioni ma con la regolazione longitudinale di 100 mmdei sedili posteriori. Quanto al secondo aspetto, i pacchetti opzionali dynamic e dynamic plus rafforzanoil comportamento dinamico degli sport utility dei quattro anelli. Il pack dynamic, nello specifico, porta in dote per Audi RS Q3 e Audi RS Q3 Sportback le sospensioni sportive RS plus, l’impianto di scarico sportivo RS e i proiettori a LED Audi Matrix con gruppi ottici posteriori a LED oscurati e indicatori di direzione dinamici. Equipaggiamenti cui si aggiungono, optando per la variante plus del pacchetto dynamic, l’innalzamento della velocità a 280 km/h e i freni carboceramici. Nel caso di Audi RS Q8, il pack dynamic prevede la velocità massima di 280 km/h, i proiettori a LED Audi Matrix HD con indicatori di direzione dinamici e luci animate, il differenziale posteriore sportivo, la stabilizzazione attiva antirollio e i freni carboceramici. Lo step dynamic plus aggiunge, in questo caso, l’innalzamento della velocità massima a 305 km/h e l’impianto di scarico sportivo RS.

Audi RS Q3 e Audi RS Q3 Sportbacksono disponibili in otto colori carrozzeria. Prezzi, per i SUV compatti Audi Sport, rispettivamente da 67.900 euro e da 71.100 euro. Audi RS Q8, il cui listino parte da 144.300 euro, è disponibile in nove tinte carrozzeria, delle quali otto metallizzate o a effetto perla. A richiesta, con i pacchetti estetici look nero e look carbonio, gli anelli Audi e i loghi RS sono verniciati in nero lucido. Ulteriori possibilità di personalizzazione sono garantite dal programma Audi exclusive.