us open
Mike Hewitt - foto Getty

Il presidente dell’ATP Andrea Gaudenzi, ha parlato del momento del tennis mondiale condizionato dalla pandemia da Coronavirus. Gaudenzi, intervistato da Supertennis, ha parlato di come vorrà condurre la ripresa, svelando anche alcuni retroscena relativi a possibili futuri accordi con WTA e Grande Slam. Nei prossimi anni infatti le tre federazioni potrebbero unirsi vendendo i diritti tv tutti assieme. Questo potrebbe essere un secondo passo, intanto Gaudenzi ha parlato del presente e dell’immediato futuro:

Quello che è successo ha dimostrato che il tennis ha bisogno di regole più severe. Il nostro obiettivo principale devono essere i nostri fan, le persone che acquistano i biglietti, queste sono le persone che dobbiamo servire. Il tennis continua ad essere molto frammentato e la mossa del Roland Garros è tutto sommato comprensibile: ho visto il discorso di Macron qualche giorno prima, i cittadini francesi si sono fatti prendere dal panico e la Federazione francese ha sentito la necessità di piantare la sua bandierina a settembre. Questa decisione ha scatenato una reazione a catena, poi fortunatamente ci siamo chiariti. Il Roland Garros ha fatto un passo indietro e ha capito che dobbiamo remare tutti nella stessa direzione. Nessuno sa quando il tennis potrà riprendere, ma l’obiettivo è chiudere la stagione con tre Slam e sette Masters 1000, così da poter disputare le ATP Finals a Londra”.