tsitsipas
(Photo by Francois Nel/Getty Images)

Stefanos Tsitsipas si oppone al coaching, una regola che a detta del tennista greco non dovrebbe essere introdotta. Da tempo si parla di tale ipotesi, vale a dire quella di avere un allenatore sempre seduto sulla panchina, un po’ come accade nel basket e nel calcio, pronto a dare indicazioni ai tennisti. Come detto però, Tsitsipas non è affatto d’accordo con tale ipotesi:

Mi piace il tennis come è adesso. Penso che debba essere il giocatore a cercare di trovare le soluzioni ai propri problemi, non l’allenatore. A mio avviso, visto che alcuni tennisti possono permettersi i migliori coach, questo cambiamento farebbe nascere una battaglia di coach, non tanto di giocatori”, le parole di Tsitsipas a Times Of India.