Coronavirus
Foto Getty / Ezra Acayan

Il Coronavirus sta seminando paura in giro per il mondo, condizionando inevitabilmente anche il mondo dello sport. In ambito tennistico già noto l’annullamento del torneo di Indian Wells, ma a livello lievemente più basso i problemi sono forse ancor più accentuati. I tennisti giustamente sollevano il problema di dover girare il mondo in giro per i tornei ITF, con la paura di contrarre il virus. Dunque un tennista italiano, Claudio Fortuna, ha deciso di lanciare una petizione per annullare i tornei ITF in programma sulla piattaforma change.org. Ecco l’appello social di Fortuna, più che condivisibile in questo momento delicato:

Non vedo alcuna logica nel continuare a programmare e giocare ai tornei ITF in questo momento critico. Gli italiani sono costretti a rimanere a casa ma in tutta Europa e in tutto il mondo il Coronavirus si sta espandendo ogni giorno di più. Viaggiare e gareggiare non è sicuramente la risposta giusta per combattere questa malattia ed è pericoloso sia per i giocatori sia per chiunque venga in contatto con loro. In Italia abbiamo lanciato l’hashtag #iorestoacasa, credo che questa dovrebbe essere la politica utilizzata anche da ITF, fino a quando la situazione non tornerà sotto controllo“.