Indian Wells
Al Bello/Getty Images

Non solo l’Europa, anche gli Stati Uniti fanno i conti con il Coronavirus, l’epidemia partita dalla Cina che sta sconvolgendo il mondo intero. I casi in America aumentano e, per questo motivo, arrivano le prime contromisure che riguardano anche il mondo dello sport.

Indian Wells
Al Bello/Getty Images

E’ stato cancellato infatti il Masters 1000 di Indian Wells, che avrebbe dovuto cominciare nella giornata di oggi. Questo il comunicato dell’ATP: “il rischio è troppo grande, in questo momento, per il pubblico della Contea di Riverside se si radunasse in un tale assembramento. Non è nel pubblico interesse dei tifosi, dei giocatori e delle aree limitrofe che il torneo prenda il via. Dobbiamo restare tutti uniti e proteggere la comunità dall’irrompere del Coronavirus“.

Indian Wells
Matthew Stockman/Getty Images

Il direttore del torneo Tommy Haas ha rivelato che il torneo potrebbe essere recuperato: “siamo molto dispiaciuti per il fatto che il torneo non si disputi, ma la sicurezza e la salute della comunità locale, dei tifosi, dei giocatori, dei volontari, degli sponsor, degli impiegati, degli espositori e di tutte le persone coinvolte nell’evento vengono prima di tutto. Siamo pronti a riprogrammare il torneo in un’altra data, stiamo valutando alcune opzioni“.