berrettini
Hannah Peters - foto Getty

Matteo Berrettini sta trascorrendo la quarantena negli Stati Uniti, lontano dall’Italia e dai suoi affetti, un duro colpo in questo periodo difficile e complicato.

federer
Gallo Images – foto Getty

Il tennista italiano è intervenuto oggi ai microfoni di Sky Sport, soffermandosi inizialmente sulla possibilità che il torneo di Wimbledon venga annullato: è strano e pazzesco pensare che possano annullare Wimbledon, ma è chiaro che sono argomenti minori rispetto a quello che sta succedendo nel mondo. Ci sono tante persone senza lavoro, altrettante che non funzionano. Mi ha fatto più dispiacere l’annullamento di Roma, è stato un colpo al cuore. Dobbiamo avere pazienza e vedere cosa succederà. Contro Federer a Londra mi sono divertito, lui ha giocato in modo perfetto. Io non ero pronto per quel palcoscenico. Ma ne ho fatto tesoro e mi è servito più avanti“.

LeBron James
Foto Getty / Katelyn Mulcahy

Il tennista italiano poi ha proseguito: “il mio idolo tennistico è Federer, l’ho adorato quasi divinamente. Vinceva tutto quando ero ragazzino, poi ha una grande eleganza. Giocandoci contro, ho smesso di tifare per lui. Se dovesse vincere la medaglia d’oro a Tokyo sarebbe fantastico, sarebbe una cosa da Roger. Uscendo dal tennis, il mio idolo è Lebron James. Se non avessi giocato a tennis mi sarebbe piaciuto giocare a basket, adoro il mondo NBA e tutto ciò che li circonda“.