nadal
Gallo Images - foto Getty

Lo spostamento del Roland Garros a causa del Coronavirus ha fatto infuriare tennisti, tifosi ed addetti ai lavori, non certo per il fatto in sè, ma per il modo quasi prepotente col quale tutta la vicenda è stata gestita. Nessun confronto con gli organizzatori degli altri tornei, nessun confronto con i tennisti e nessuna informazione data agli organizzatori della Laver Cup che così facendo si sovrapporrà allo Slam parigino. Anzi, a dire il vero qualcuno è stato contattato dal direttore del torneo Guy Forget e ciò peggiora ancora la posizione del Roland Garros. E’ stato infatti informato dello slittamento solo Rafa Nadal, di certo l’ospite più importante, ma non è affatto corretto rendere partecipe solo uno delle centinaia di protagonisti del torneo. Con la notizia dell’annullamento dell’intera stagione sulla terra rossa, adesso resta da capire se davvero si riuscirà a giocare il Roland Garros a fine settembre oppure lo spostamento ‘coatto’ voluto dagli organizzatori subirà ulteriori modifiche.