Scarpe
Michael Campanella/Getty Images

La psicosi da Coronavirus sta facendo più danni della stessa malattia, portando la gente a credere a qualsiasi cosa venga scritta sul web. L’ultima trovata riguarda le ‘scarpe infette’, ovvero la possibilità di portare il virus dentro casa tramite le scarpe.

Coronavirus
Getty Images

Una fake news vera e propria smentita dal professor Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli Studi di Milano e direttore sanitario dell’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano. Queste le sue parole alla Gazzetta: “diciamo che c’è una certa sopravvivenza ambientale del virus di alcune ore, tre o quattro, ma questi piccoli residui hanno una scarsissima possibilità di contagio. Ricordiamo che anche con l’Hiv si aveva questa paura, perché ogni liquido biologico di paziente con Hiv contiene il virus. Quel che cambia, però, è la carica virale. La carica virale deve essere sufficiente a determinare l’infezione“.

Coronavirus
Foto Getty / Emanuele Cremaschi

Il dottore ha poi proseguito: “è anche altamente improbabile che uno si metta in bocca le mani con cui appena prima ha toccato la suola delle scarpe, e che quelle scarpe siano entrate in contatto con del liquido infetto sull’asfalto. Resta la buona norma di igiene di togliersi le scarpe in casa, ma soprattutto di lavarsi bene e spesso le mani, e di non mettersele in bocca, nel naso o sugli occhi, oggi più che mai. Il lavaggio delle mani è la risposta a questa sopravvivenza ambientale del coronavirus“.