allenamento serie a
Claudio Villa/Getty Images

La Serie A ha finalmente deciso di fermarsi e di smetterla di mettere in pericolo i giocatori in questa difficile e pericolosa situazione di pandemia. Il Coronavirus ha costretto la Lega ad interrompere il campionato, fino a data da destinarsi.

Intanto, mentre aumentano i casi di positività al Covid-19 tra i calciatori di Serie A, si discute sugli allenamenti delle squadre. C’è chi pensa che i calciatori dovrebbero continuare ad allenarsi, chi invece che dovrebbero fermarsi per prevenzione. A riguardo sono intervenuti i medici della Serie A, che hanno sconsigliato categoricamente gli allenamenti: “in considerazione della grave evoluzione dell’infezione Covid 19 nel mondo, vista l’emergente diffusione dei contagi anche all’interno del calcio e del personale sanitario a esso dedicato e del progressivo aggravamento della situazione che sta coinvolgendo il Sistema sanitario nazionale, i medici della Serie A esprimono forte preoccupazione circa la tutela della salute dei propri tesserati qualora venissero ripresi a breve gli allenamenti e promosse altre attività di aggregazione. Pertanto, in modo unanime, i medici consigliano di non riprendere l’attività fino a netto miglioramento dell’emergenza Covid 19.