roland garros
Julian Finney - foto Getty

“Come avete avuto modo di constatare, ATP, WTA e ITF hanno rilasciato una dichiarazione congiunta che concerne il calendario relativo alla stagione sulla terra battuta“, inizia così il comunicato del tour femminile in merito a quanto sta accadendo durante questi giorni concitati caratterizzati dal Coronavirus. Il Roland Garros ha autonomamente spostato le proprie date al 20 settembre scatenando il caos ed ora la WTA ha riposto a tono.

Come abbiamo già sottolineato, è deplorevole e frustrante l’aver appreso la notizia della decisione della FFT via Twitter. È stata una delusione e una sorpresa anche per noi. Il tweet è stato pubblicato mentre la WTA, l’ATP e l’ITF stavano discutendo con gli organizzatori del Roland-Garros per valutare le diverse opzioni. Non siamo stati avvisati in anticipo. Siamo consapevoli del fatto che l’impatto di questa decisione sia molto importante, e il loro modo di fare è stato irrispettoso. Il Comitato concorda sul fatto che questo tipo di atteggiamento è contrario ai valori della WTA e in conflitto diretto con il benessere dei suoi membri, dei giocatori e degli altri tornei. Noi continueremo a difendere i vostri diritti e troveremo il modo di supportarvi”. Insomma, i francesi non sono certo stati signorili nel loro modo di fare, alquanto prepotente.