Hazard
Eric Alonso/Getty Images

In infermeria dallo scorso 22 febbraio per la frattura al perone distale destro, Eden Hazard sta recuperando piano piano dal suo infortunio, sfruttando anche questa pausa forzata dovuta all’emergenza Coronavirus.

Hazard
Eric Alonso/Getty Images

Intervenuto ai microfoni di RTBF, l’asso belga ha tracciato un bilancio della sua prima stagione al Real Madrid:sto bene, mi prendo cura di me stesso. Ho rimosso i punti dalla caviglia una settimana fa, adesso posso camminare. La mia prima stagione al Real è andata male finora, ma non deve essere gettato tutto via. È stata una stagione di adattamento, sarò giudicato nella seconda. Sta a me essere in buona forma il prossimo anno. Il gruppo è buono e ho conosciuto nuove persone. Per me è stata una bellissima esperienza. Ho ancora quattro anni di contratto e voglio tornare velocemente in campo. Quando segnerò sarò felice“.

Euro 2020
Dean Mouhtaropoulos/Getty Images

Hazard poi ha parlato del momento del calcio internazionale, gravato dall’emergenza Coronavirus: “mi aspettavo di essere a Euro 2020 in estate, sono rimasto deluso dal fatto che lo abbiano posticipato. Tuttavia mi aiuterà a tornare in forma. Avremo tutti un anno in più, ma la qualità resta che tu ne abbia 20 o 35, quindi non mi preoccupo. Penso che per gli appassionati di calcio sia stato difficile. Il mondo voleva vedere una competizione internazionale in estate, ma penso che ci siano delle priorità nella vita. Stare per forza a casa è difficile. Quando torneranno le partite, saremo sollevati e saremo in grado di divertirci di più“.