Pellegrini
Ian MacNicol/Getty Images

Ha già annunciato con largo anticipo il suo ritiro dopo le Olimpiadi di Tokyo 2020, ma Federica Pellegrini potrebbe procrastinarlo nel caso in cui i Giochi venissero spostati per il Coronavirus.

federica pellegrini
Quinn Rooney/Getty Images

Lo ha ammesso la stessa nuotatrice veneta ai microfoni di Raisport: “se la pandemia costringesse ad annullare queste Olimpiadi sarebbe una catastrofe. Non oso spingere il pensiero fino a questo punto. Slittassero di un anno, aspetterei. Ma oltre neanche voglio pensarci. Perché un anno di attesa quando sei una ragazzina è un conto, a quasi trentadue può cambiare moltissimo. Però non rinuncerei alla mia ultima Olimpiade, non ho figli, non ho niente, non sarebbero dodici mesi in più di lavoro a cambiarmi la vita, andrei senza dubbio avanti”.

Pellegrini
Quinn Rooney/Getty Images

Ci sarebbero però molte cose da cambiare per la Divina: “sarebbe da reimpostare tutto, fare un programma completamente diverso. La cosa positiva è che io non ho paura dei cambiamenti, però ce lo devono dire, e presto, navigare nel buio non va bene per nessuno. Spero si decida nelle prossime due settimane, nella peggiore delle ipotesi entro un mese, altrimenti sarebbe troppo tardi. Col cuore sono fiduciosa, dico che le faranno, anzi non lo metto in dubbio, anche se ogni giorno che passa mi convinco che saranno prorogate di qualche mese. O almeno è la decisione che accetterei più volentieri. A porte chiuse sarebbe bruttissimo, perderebbero di senso. Anzi, sarebbero un vero controsenso“.