Pau Gasol
Foto Getty / Patrick Smith

Uno stop che dura da oltre un anno, dalla sua ultima partita giocata il 10 marzo 2019. Pau Gasol al momento continua a fare i conti con il suo infortunio, che potrebbe comunque convincerlo a dire basta con il basket, lasciando così definitivamente l’NBA.

Gasol
Emma McIntyre/Getty Images

Dopo una stagione trascorsa tra San Antonio e Milwaukee, lo spagnolo era passato ai Blazers quest’anno, prima di rescindere il contratto senza aver mai messo piede in campo. Adesso per Gasol è il tempo dei bilanci, come affermato a ‘El Pais’: “con il processo di recupero e l’infortunio con cui sto facendo i conti da più di un anno, è indubbiamente inevitabile pensare al ritiro. Bisogna anche considerare che tra qualche mese compirò 40 anni, perciò per forza ci sto pensando. Prima o poi il ritiro arriverà, la speranza è che non sia ancora quel momento. Ma ho sfruttato questo periodo per concentrarmi sulla mia fondazione e altri progetti fuori dal campo, pensando a quale sarà la mia prossima sfida professionale. In tutto questo però ho cercato di darmi una possibilità di tornare in campo. La priorità in ogni caso ora è superare questa pandemia: tutto il resto è totalmente secondario“.