Brandon Ingram
Foto Getty / Jonathan Daniel

Il mondo dello sport è pieno di soprannomi e l’NBA non fa eccezioni. ‘King’ sottolinea il talento regale di LeBron James; ‘Il Barba’ è la caratteristica che differenzia James Harden da tutti gli altri; mentre ‘The Greak Freak’ unisce la nazionalità greca al mix di fisico e qualità che rende Giannis Antetokounmpo un vero e proprio ‘mostro’.

E poi c’è Brandon Ingram che inizierà a farsi chiamare ‘Durag B.I.’, soprannome che deriva dalle caratteristiche bandane che spesso veste per tenere giù i capelli: “ho sentito la gente chiamarmi ‘Durag B.I.‘ un paio di volte durante le partite e durante gli allenamenti. Potrebbe essere la mia caratteristica distintiva. Non lascio i miei capelli troppo liberi a meno che non sia il momento di entrare in campo. La bandana è per i miei capelli, perché voglio tenerli giù. È qualcosa che faccio sin da piccolo quando avevo le trecce. Mi piaceva indossare le bandane. Li vevo ricci, quindi ho sempre utilizzato questo accessorio per tenere i capelli abbassati“.