alex marquez
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Finalmente ritorna la MotoGp, seppur solo virtuale. Joypad alla mano, i piloti della classe regina si sono sfidati in una simpatica iniziativa, una Virtual Race al Mugello, vera e propria simulazione di gara (con tanto di qualifiche!) sullo storico circuito italiano per la gioia di tutti i fan che li hanno seguiti attraverso tv e social. Un modo originale per combattere le ristrettezze dell’emergenza Coronavirus!

MotoGp Virtual RaceSolo 10 i piloti in gara, ma si sta lavorando per estendere la griglia al maggior numero possibile: dalla prossima gara ci saranno le Ducati e le Red Bull KTM. I talenti non mancano: da Marc Marquez, accompagnato dal fratello Alex, ai futuri compagni Maverick Vinales e Fabio Quartararo, passando per Rins, Mir, Espargaro, Lecuona, Oliveira e l’italiano Pecco Bagnaia. Quartararo si dimostra subito veloce, tanto nel virtuale come nella realtà, conquistando la pole position nelle qualifiche. Una prima piazza che serve però a poco, vista la bagarre alla partenza dalla quale è Alex Marquez, a sorpresa (ma non troppo, essendo uno dei più bravi al gioco di MotoGp), a prendere la testa del gruppo seguito da Pecco Bagnaia. Se la chimica di squadra del 2021 fra Vinales e Quartararo, che saranno compagni in Yamaha, si dovesse giudicare dagli eSport, la situazione sarebbe un disastro: i due, seppur veloci, si scontrano per ben due volte, rovinando entrambe le prestazioni e perdendo ogni chance di vittoria.

Il successo finale va ad Alex Marquez che domina la corsa senza sbavature, favorito da una caduta di Bagnaia che riesce comunque a chiudere secondo. Completa il podio Vinales che precede Quartararo. Gara anonima per Marc Marquez, solo 5° e costretto a vedere il fratellino Alex sul gradino più alto del podio. Chissà se quando si tornerà a correre in pista, le gerarchie in famiglia saranno ribaltate…