Buriram
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Ieri l’annullamento del Gran Premio del Qatar, oggi il rinvio della gara in Thailandia. Il Mondiale di MotoGp paga le conseguenze dell’epidemia di Coronavirus, posticipando dunque l’evento di Buriram a data da destinarsi.

Ezpeleta
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Troppo alto il pericolo di contagio, per questo motivo le massime istituzione del motociclismo mondiale hanno deciso di dar seguito alle disposizioni del governo thailandese, rinviando l’evento inizialmente previsto per il 22 marzo. La prima gara del 2020 dunque sarà quella in Texas, in programma il 5 aprile. Questo il comunicato con cui si annuncia il rinvio del Gran Premio della Thailandia: ‘A causa dell’attuale epidemia di coronavirus, è stata presa la decisione di posticipare il GP della Thailandia. Mentre lo scoppio globale del coronavirus continua a svilupparsi, il governo thailandese ha comunicato che non sarà possibile organizzare il Gran Premio OR Thailandia alla data prevista dal calendario. La FIM, l’IRTA e la Dorna si rammaricano quindi di dover annunciare che l’evento, inizialmente in programma il prossimo 22 marzo a Buriram, è stato rinviato. La FIM, l’IRTA e la Dorna stanno attualmente valutando se sia possibile trovare una data alternativa per l’evento alla fine di questa stagione. Ulteriori aggiornamenti saranno pubblicati non appena disponibili‘.